Autunno è tempo di spadellare

Ok è ufficiale, l’autunno è decisamente avanzato, l’Italia è nuovamente sott’acqua (ma diciamo pure a fondo) , il cambio armadio è stato fatto e restano ormai solo le infradito che esplodono dalla scarpiera a ricordare che l’estate è davvero esistita e non è solo un miraggo lontano.

Insomma, non ci sono piú scuse per scappare dai fornelli!
Dopo 90 giorni di pomodori in insalata anche Pastacrolla deve tornare a cucinare per evitare l’ammutinamento della playstation e della restante famiglia digitale.

E mentre la casa ancora emana un delicato aroma di cipolle per nulla virtuale (è la marmellata di ieri, continueremo a domandarci il motivo finchè non saremo davanti a un orologio di formaggi), propongo una ricetta dolce per le sere “allagate” come questa.

Nota: essendo ancora in forno dovrete accontentarvi di una foto work in progress.
Ma viste le mie doti di fotografa sono certa che non noterete alcuna differenze tra una reflex e un cellulare, anzi… 🙂

Dolce rustico alle pere

Dolce rustico alle pere

Ingredienti:

Per la pasta:
150 gr di farina
100 gr di fecola di patate
1 cucchiaio da tè raso di lievito
100 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
1 presa di sale
1 uovo
125 gr di burro

Per il ripieno
600-700 gr di pere
100 gr di zucchero
2 cucchiai di cognac o rhum
1 bustina di vanillina
cannella

Disporre a fontana farina, fecola e lievito. Mettere al centro zucchero, uovo, vanillina e un pizzico di sale.
Aggiungere il burro freddo a pezzetti e impastare velocemente partendo dal centro fino ad ottenere una pasta liscia.
Se l’impasto risultasse troppo appiccicoso aiutarsi aggiungendo farina.

(Il procedimento veloce, ovviamente seguito da me, prevede l’inserimento di uova zucchero vanillina e sale nel robot da cucina. Breve mescolamento. Aggiunta di farina, burro, lievito e ulteriore impasto con robot per 1 minuto. Si finisce di impastare il tutto con le mani e in meno di 5 minuti si ottiene la palla desiderata) 🙂

Porre in frigo a riposare per circa 30 minuti.

Per il ripieno mettere in una terrina le pere tagliate a fettine. Aggingere zucchero, vanillina, cognac (o rhum) e spolverare con un po’ di cannella. Mescolare delicatamente.

Con 2/3 della pasta rivestire il fondo e i bordi di uno stampo rotondo del diametro di circa 24 cm. Lasciare i bordi piuttosto alti per evitare che il ripieno fuoriesca.
Disporre il ripieno sul fondo.
Con la pasta rimanente creare un disco di pastafrolla grande quanto lo stampo e appoggiarlo sul ripieno.
Ripiegare i bordi della pasta sul disco e premere leggermente con una forchetta.
Con la forchetta forare la superficie della pasta in diversi punti.

Forno: 180 gradi
Tempo: 50 minuti

Annunci