Buona Pasqua! E un po’ di cioccolato..

Biscotti Rhum e Cioccolato Potevo forse lasciarvi trascorrere questa Pasqua senza una delle mie ricette golose e, come tradizione vuole, un po’ cioccolatose?
Ovviamente no! E siccome questa sera ho l’energia di un leone (e domani mattina probabilmente, come dice il proverbio, lo sarò un po’ meno..) ho deciso di recuperare per voi una delle mie ricette da archivio.
Quelle fatte, fotografate e che per motivi di tempo sono rimaste nel cassetto (del pc) superate da altre, magari più nuove, più dolci, meno cioccolatose, più appropriate al momento.

Questa ricetta, come tutte quelle del cavoletto, è una delizia per il palato. E se come penso nei prossimi giorni avrete Kg di uova di Pasqua da far fuori (tipo che avete una bambina di 7 mesi e già le hanno regalato 7 uova di Pasqua..) questa ricetta fa decisamente per voi!

Già, vi chiederete.. è Pasqua, ci prepariamo a pranzi interminabili, e tu non sei ai fornelli, o quanto meno al forno, e devi addirittura recuperare ricette dal tuo archivio?
Lo ammetto: in questa Pasqua mi sono dedicata a ricette già collaudate, a cibi sani paperotta-compatibili (tipo che sul fuoco c’è una padella di zucchine e carote.. che faccio? ve la posto??) e ho lasciato alla nonna bis il compito – che lei assolve meglio di chiunque altro – di riempire la tavola di prelibatezze.

Evviva le nonne! Prima o poi facciamo scrivere anche a lei qualche post..

Biscottini grappa e cioccolato

Biscotti al rhum e cioccolato

Ingredienti:

225 gr di cioccolato fondente
100 gr di farina
2 uova
65 gr di zucchero
45 gr di burro
2 cucchiai di grappa
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
una punta di sale
zucchero a velo

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e la grappa.
Montare le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il composto di cioccolato e burro fuso e mescolare.
Aggiungere infine farina, lievito e sale e mescolare.
Trasferire il composto in frigorifero e lasciare riposare per almeno un’ora o fino a quando l’impasto sarà sodo.

A questo punto si dovrebbero formare delle palline delle dimensioni di una noce, passarle nello zucchero a velo e sistemarle su una teglia rivestita di carta da forno.
Se però, come la sottoscritta, avete solo un quarto di quell’ora in cui l’impasto dovrebbe riposare in frigorifero potete fare così:  trasferite l’impasto in una sac à poche con bocchetta a stella,  formate delle roselline di impasto su una teglia rivestita di carta da forno e le spolverate con zucchero a velo.

Che abbiate scelto la strada, lunga e da manuale, delle palline, o che abbiate voluto bruciare tutti sul tempo con la sac à poche, a questo punto non resta che infornare.

Forno: 180 gradi
Tempo: 20 minuti

 

Annunci

Crackers mania

Crackers di avena al pepe

La nuova mania della primavera sono i crackers fatti in casa. Tanto che per il compleanno, leggendomi come sempre nel pensiero, lo zioA. mi ha regalato un libro tutto dedicato ai cracker e di cui vi posterò prestissimo qualche succulenta ricetta.

Questi crackers in realtà non sono tratti da quel libro ma da un vecchio post di Ilariavafuori che mi ha incuriosito molto.

Si tratta di una ricetta scozzese (il nome originale è oatcake) quindi non proprio mediterranea ma anzi piuttosto burrosa. Ma, vi garantisco, questi crackers un po’ pepati sono quello che ci vuole per un po’ di carica a metà mattina o per un aperitivo sfizioso.

Crackers di avena al pepe (Peppery Oatcakes)

Crackers di avena al pepe

Ingredienti

50 gr di farina 00
150 gr di fiocchi di avena
2 cucchiaini rasi di pepe + quello per la superficie
1/2 cucchiaio raso di sale + quello per la superficie
125 gr di burro
3 cucchiai di acqua fredda
latte

Mescolare la farina con i fiocchi di avena, il burro, sale e pepe fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungere l’acqua fredda ed impastare velocemente fino ad ottenere una palla.

Stendere l’impasto ad un’altezza di circa 3mm su una superficie ben infarinata. Ritagliare i biscotti con uno stampino rotondo e disporli su una teglia rivestita di carta da forno.
Spennellare con il latte e spolverizzare con sale e pepe. Infornare.

Forno: 180 gradi
Tempo: 15-20 minuti (fino a quando i crackers non saranno dorati)

 

Happy Birthday to me

Biscottini marmorizzati

E’ passato già qualche giorno da quando sono invecchiata ma in questi casi ogni giorno guadagnato è un vantaggio ed è assolutamente lecito 🙂

E quindi, con una decina di giorni di ritardo, ecco la ricetta dei biscottini che hanno affollato lo sweet table preparato ad hoc in ufficio per festeggiare ben due compleanni simultanei!

Come ho già detto in questo post a proposito della torta di mele, il retro delle bustine di zucchero a velo costituisce per me una fonte inesauribile, ma soprattutto infallibile, di ricette dolci.

Ed ecco allora la ricetta di questi biscottini che avevo ritagliato e conservato da tempo in attesa di provarla.

Si tratta di biscottini molto semplici ma proprio per questo adatti a tutte le occasioni. Per la colazione ma anche per il the del pomeriggio, per una festa di compleanno o da regalare agli amici.

Biscottini marmorizzati

Ingredienti:

375 gr di farina
125 gr di zucchero a velo
1 uovo ed 1 tuorlo
200 gr di burro
mezza bustina di lievito
20 gr di cacao amaro
1 pizzico di sale

Setacciare e mescolare la farina e lo zucchero a velo. Aggiungere l’uovo, il tuorlo, il burro freddo a pezzetti, il lievito e una presa di sale.
Impastare tutto rapidamente fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.
Dividere l’impasto in due parti e incorporare a una delle due il cacao setacciato. Impastare fino ad ottenere un colore omogeneo.
Impastare quindi delicatamente la metà di impasto scura con quella chiara. Non è necessario impastare troppo, altrimenti le striature diventeranno poco visibili.

Formare tre rotoli lunghi circa 30 cm e metterli in frigo per almeno un’ora.
Quando si saranno induriti, tagliarli a fette spesse circa 5mm.
Disporre i biscotti su una teglia rivestita di carta da forno e infornare.

Forno: 190 – 200 gradi
Tempo: 8-10 minuti

 

I miei torcetti al burro

Torcetti al burro

Ecco una ricetta di quelle che ti sorprendono. Di quelle che provi un po’ per caso, e anche poco convinta della riuscita, e che ti ritrovi a fare per due sere di fila.

Avete presente i torcetti, quei dolcetti burrosi e zuccherosi tipici di Piemonte e Valle D’Aosta? Io li adoravo da bambina, me li ricordo benissimo nella panetteria sotto casa e la nonna che ogni tanto me li comprava (che poi, chissà, magari me li ha comprati solo una volta e si è fissata indelebile nella mia mente).
Dopo un’infanzia in adorazione di questi dolcetti in realtà li ho un po’ dimenticati, così come quelle tortine occhi di bue (sempre della stessa panetteria) che non mangio probabilmente da 30 anni.

I torcetti li ho mangiati di recente a casa di amici ed è lì che mi è scattata l’idea di cercare la ricetta.

Ecco allora i miei torcetti al burro. Miei perchè mi ricordano la mia infanzia, la nonna, la panetteria. Ma miei soprattutto perchè la ricetta è.. a modo mio.

Nel senso che la vera ricetta, ho scoperto in corsa (e da lì la perplessità della riuscita), prevederebbe lievito di birra e doppia lievitazione. Mentre la mia è come al solito una ricetta in versione rapida con semplice lievito per dolci.

Ma miei anche perchè la ricetta “rapida” da cui sono partita necessitava comunque di un tocco personale. Perchè era ahimè una di quelle odiose ricette, tratta peraltro da autorevolissimi libri, che seguite pari passo semplicemente.. non vengono!
Ma in questo caso con l’aggiunta di un po’ di farina il risultato è garantito.

Ecco allora la ricetta dei miei torcetti.

Torcetti al burro

Ingredienti:

310 gr di farina
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 bustina di lievito per dolci (dose per mezzo chilo di farina)
100 gr di burro
un pizzico di sale
zucchero di canna per la copertura

Setacciare 250 gr di farina (gli altri 60 gr serviranno più avanti) con il lievito e il sale. Aggiungere un cucchiaio di zucchero semolato.
Disporre a fontana su una spianatoia e versare al centro acqua tiepida (circa mezzo bicchiere) in quantità sufficiente a ottenere un composto della consistenza della pasta del pane. E’ possibile utilizzare anche una planetaria o robot da cucina per formare l’impasto.

Aggiungere quindi il burro ammorbidito e continuare a lavorare l’impasto. A questo punto l’impasto sarà di nuovo molto morbido e sarà necessario aggiungere altra farina (circa 60 gr ma qui bisogna regolarsi ad occhio poichè dipende da quanta acqua si è aggiunta prima) fino ad ottenere nuovamente la consistenza della pasta del pane. L’impasto deve comunque risultare ancora un po’ appiccicoso e non troppo asciutto per consentire poi allo zucchero di attaccarsi ai biscotti.

Ricavare dall’impasto dei bastoncini di circa 10 cm e passarli nello zucchero di canna premendo bene perchè vi aderisca. Dare ai bastoncini la forma di ciambelline ovali sovrapponendo le estremità.

Rivestire una teglia con carta da forno, disporvi i torcetti e infornare.

Forno: 200 gradi

Tempo: 20 minuti

I love cookies

cookies_pistacchi_cioccolato_bianco

Innanzitutto: io adoro i cookies, quei biscottoni americani zeppi di pepite di cioccolato che, non so bene perché, sono ancora più buoni se acquistati nei supermercati discount di qualche marca sconosciuta.
La colpa di questa ricetta sta in realtá in una nuova linea di cookies lanciati in questo caso da una nota marca lilla. Ahimé il supermercato sotto casa li ha messi subito in offerta, proprio in quegli scaffali che ti fissano dritto negli occhi, e in pochi giorni ne sono diventata dipendente.
Peccato aver poi scoperto le calorie del singolo cookie: cen-to-quin-di-ci.
Ho quindi distolto lo sguardo da quello scaffale (almeno per qualche giorno) e, in crisi di astinenza, ho rispolverato questa ricettina che tenevo da parte da un po’.
Che almeno, essendo fatti in casa, nessuno può mettersi a calcolare le kcal per biscotto 🙂

Questa versione é in realtá molto più chic, con cioccolato bianco e pistacchi.
Ed il risultato é sorprendente. Ancora più buoni e cioccolatosi dei cookies industriali e ancora più particolare il gusto.
E in fondo, ci scommetto, hanno anche meno calorie!

Cookies pistacchi e cioccolato bianco

cookies_pistacchi_cioccolatobianco_2


Ingredienti:

220 gr di farina
170 gr di zucchero di canna
100 gr di cioccolato bianco
60 gr di pistacchi
110 gr di burro
1 uovo
1 bustina di vanillina
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale

Sbattere il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungere quindi l’uovo e la vanillina e mescolare. Unire quindi la farina, il lievito, il bicarbonato e il sale. Amalgamare il tutto.
Tritare grossolanamente i pistacchi e il cioccolato bianco ed unirli al composto.

Rivestire due teglie con la carta forno. Staccare delle cucchiaiate di composto e formare delle palline delle dimensioni di una noce. Posarle sulla teglia e schiacciarle aiutandosi con il fondo di un bicchiere infarinato per ottenere dei dischi di circa 1cm di spessore. Lasciare un po’ di distanza tra un biscotto e l’altro per evitare che si attacchino tra loro durante la cottura.

Forno: 150 gradi
Tempo: 15-20 minuti