Buona Pasqua! E un po’ di cioccolato..

Biscotti Rhum e Cioccolato Potevo forse lasciarvi trascorrere questa Pasqua senza una delle mie ricette golose e, come tradizione vuole, un po’ cioccolatose?
Ovviamente no! E siccome questa sera ho l’energia di un leone (e domani mattina probabilmente, come dice il proverbio, lo sarò un po’ meno..) ho deciso di recuperare per voi una delle mie ricette da archivio.
Quelle fatte, fotografate e che per motivi di tempo sono rimaste nel cassetto (del pc) superate da altre, magari più nuove, più dolci, meno cioccolatose, più appropriate al momento.

Questa ricetta, come tutte quelle del cavoletto, è una delizia per il palato. E se come penso nei prossimi giorni avrete Kg di uova di Pasqua da far fuori (tipo che avete una bambina di 7 mesi e già le hanno regalato 7 uova di Pasqua..) questa ricetta fa decisamente per voi!

Già, vi chiederete.. è Pasqua, ci prepariamo a pranzi interminabili, e tu non sei ai fornelli, o quanto meno al forno, e devi addirittura recuperare ricette dal tuo archivio?
Lo ammetto: in questa Pasqua mi sono dedicata a ricette già collaudate, a cibi sani paperotta-compatibili (tipo che sul fuoco c’è una padella di zucchine e carote.. che faccio? ve la posto??) e ho lasciato alla nonna bis il compito – che lei assolve meglio di chiunque altro – di riempire la tavola di prelibatezze.

Evviva le nonne! Prima o poi facciamo scrivere anche a lei qualche post..

Biscottini grappa e cioccolato

Biscotti al rhum e cioccolato

Ingredienti:

225 gr di cioccolato fondente
100 gr di farina
2 uova
65 gr di zucchero
45 gr di burro
2 cucchiai di grappa
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
una punta di sale
zucchero a velo

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e la grappa.
Montare le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il composto di cioccolato e burro fuso e mescolare.
Aggiungere infine farina, lievito e sale e mescolare.
Trasferire il composto in frigorifero e lasciare riposare per almeno un’ora o fino a quando l’impasto sarà sodo.

A questo punto si dovrebbero formare delle palline delle dimensioni di una noce, passarle nello zucchero a velo e sistemarle su una teglia rivestita di carta da forno.
Se però, come la sottoscritta, avete solo un quarto di quell’ora in cui l’impasto dovrebbe riposare in frigorifero potete fare così:  trasferite l’impasto in una sac à poche con bocchetta a stella,  formate delle roselline di impasto su una teglia rivestita di carta da forno e le spolverate con zucchero a velo.

Che abbiate scelto la strada, lunga e da manuale, delle palline, o che abbiate voluto bruciare tutti sul tempo con la sac à poche, a questo punto non resta che infornare.

Forno: 180 gradi
Tempo: 20 minuti