#Crackersncheese: crackers all’acqua con pepe e parmigiano

Crackers all'acqua con pepe e parmigiano

Ecco tornato il sole.
Ed eccomi di nuovo con una ricetta da aperitivo, brunch o merenda – anche se un po’ pepata – di metà mattina.

Ancora una volta, incredibile ma vero per il mio blog, si tratta di una ricetta salata.

No, NON sono di nuovo incinta (ma siamo pazzi!?!?!? ogni volta che vedo in giro una futura mamma sorridente vorrei guardarla dritta nella pancia e dirle.. “che ti ridi?? non sai cosa ti aspetta…”)

Piuttosto è che, come vi dicevo qualche post fa, mi hanno regalato questo libro sui crackers di cui mi sono letteralmente innamorata.

Ed è anche che, improvvisamente, i colleghi dell’ufficio a più alta densità demografica d’Italia si sono scoperti amanti del salato ed hanno iniziato (in parte eh) a snobbare dolci e dolcetti che periodicamente si affacciavano in ufficio.

Così mi sono dedicata a sperimentare ricette salate che ultimamente, un po’ per caso un po’ no, hanno un comune denominatore: il pepe!

Forse perchè è un ingrediente che si ha sempre in casa, o forse perchè, lo ammetto, trovo che il piccante e il pepato siano una delle cose più divertenti in cucina. Fatto sta che, con o senza pepe, questi sono i crackers più semplici, veloci e leggeri che ci siano in circolazione.

Crackers all’acqua con pepe e parmigiano

Crackers all'acqua con pepe e parmigiano

Ingredienti:

240 gr di farina
1 cucchiaino scarso di sale marino o fleur de sel
4 cucchiai e 1/2 di olio extravergine di oliva
60 gr di parmigiano grattugiato
1 cucchiaino di pepe nero macinato (la ricetta originale ne prevedeva tre ma vengono davvero troooppo pepati!)
circa 9 cucchiai di acqua tiepida

Mescolare farina e sale in una ciotola, aggiungere il parmigiano e il pepe e mescolare. Unire quindi l’olio e l’acqua. Impastare con cura fino ad ottenere una pasta liscia e morbida.

Mettere la pasta su un piano di lavoro leggermente infarinato ed impastare per 5 minuti.

Stendere a uno spessore di 5 mm, piegare in due una prima volta, poi una seconda. Questo permette di ottenere una sfoglia croccante e friabile.
Stendere ancora la pasta a uno spessore di 2-3 mm.

Con una formina per biscotti rotonda o un bicchiere ricavare dei crackers rorondi e disporli su una teglia rivestita di carta da forno.

Bucherellare i crackers con una forchetta, spennellarli di acqua e spolverizzarli con cristalli di sale premendo leggermente sulla superficie.

Forno: 180 gradi
Tempo: 10 minuti o fino a quando i crackers saranno dorati

 

Crackers mania

Crackers di avena al pepe

La nuova mania della primavera sono i crackers fatti in casa. Tanto che per il compleanno, leggendomi come sempre nel pensiero, lo zioA. mi ha regalato un libro tutto dedicato ai cracker e di cui vi posterò prestissimo qualche succulenta ricetta.

Questi crackers in realtà non sono tratti da quel libro ma da un vecchio post di Ilariavafuori che mi ha incuriosito molto.

Si tratta di una ricetta scozzese (il nome originale è oatcake) quindi non proprio mediterranea ma anzi piuttosto burrosa. Ma, vi garantisco, questi crackers un po’ pepati sono quello che ci vuole per un po’ di carica a metà mattina o per un aperitivo sfizioso.

Crackers di avena al pepe (Peppery Oatcakes)

Crackers di avena al pepe

Ingredienti

50 gr di farina 00
150 gr di fiocchi di avena
2 cucchiaini rasi di pepe + quello per la superficie
1/2 cucchiaio raso di sale + quello per la superficie
125 gr di burro
3 cucchiai di acqua fredda
latte

Mescolare la farina con i fiocchi di avena, il burro, sale e pepe fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungere l’acqua fredda ed impastare velocemente fino ad ottenere una palla.

Stendere l’impasto ad un’altezza di circa 3mm su una superficie ben infarinata. Ritagliare i biscotti con uno stampino rotondo e disporli su una teglia rivestita di carta da forno.
Spennellare con il latte e spolverizzare con sale e pepe. Infornare.

Forno: 180 gradi
Tempo: 15-20 minuti (fino a quando i crackers non saranno dorati)