Profumo d’estate, di Grecia e.. di sale

Timballo

Si lo so, siete commossi. Erano interi mesi che non pubblicavo una ricetta salata e mi dedicavo a sfornare dolcetti, macarons e biscottini.
Come giustificarmi?
Potrei attribuire la causa di questo picco glicemico ai tre mesi di nausee e astinenza ai dolci di inizio anno. Potrei millantare inviti a feste di compleanno che richiedevano torte e biscottini settimanali.
Ma, diciamocelo, nessuno ci crederebbe.
È che sono golosa, ecco.
E in fondo, lo ammetto, il mio sogno nel cassetto non è diventare allieva di Cracco (anche se..) ma chiudermi per mesi nel laboratorio di Montersino per imparare tutti segreti della pasticceria.

Ogni tanto, però, tocca nutrirsi con qualcosa di salato.
Ed ecco la ricetta di oggi, leggera e soprattutto estiva visto che le temperature sono finalmente quelle del mese di giugno.

In questo periodo come ho detto sono in fissa per la Grecia.
Non so se questa sia una vera ricetta greca ma gli ingredienti e l’atmosfera ci sono tutti: melanzane, riso, feta, pomodorini e olio.

E il timballo è fatto.

Tortino di melanzane, riso, pomodori e feta


Ingredienti per 4 persone:

3 melanzane (500 gr circa) o una confezione di melanzane grigliate surgelate
200 gr di riso
150 gr di feta
200 gr di pomodorimi
3 cucchiai di basilico, timo e prezzemolo tritati
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
pangrattato
olio, sale e pepe

Affettare le melanzane per la lunghezza e grigliarle su entrambi i lati. Nel caso utilizziate le melanzane già pronte è sufficiente scongelarle.
Lessare il riso al dente e, senza scolarlo troppo ma lasciandolo piuttosto umido, versarlo in una terrina.
Aggiungere 4 cucchiai di olio, il parmigiano, i pomodorini affettati, il trito aromatico, la feta sbriciolata, sale e pepe.
Mescolare.

Ungere una pirofila e rivestire il fondo e i lati con le fette di melanzana grigliate.

Versare il riso sulle melanzane, irrorare con un pochino di olio e livellarlo. Richiudere con le ultime fette di melanzana.
Spolverare di pangrattato, condire con un filo di olio e infornare.

Forno: 180°
Tempo: 20 minuti

Annunci

Farro invernale

Tortino di spinaci e farro

E’ ufficiale: l’invero – quello vero – stavolta è arrivato e dalla scorsa settimana siamo alle prese con la preparazione del letargo ufficiale.

Ovvero: litri di tisane serali, mega trapunta per la notte di noi umani e attrezzatura praticamente da sci per le piante del balcone.

Oltre a questo le domeniche si sono fatte leggermente più pigre, di quelle che la sera esci a cena e, con il naso istantaneamente congelato, ti rendi conto di non avere ancora messo piede fuori da casa (cosa per me rarissima, sintomo quasi sicuro di influenza o depressione incipiente).

A parte la stranezza, queste domeniche inspiegabilmente casalinghe sono state fonte di un sacco di esperimenti culinari e ancora più rischiosi tentativi fotografici.

I vincitori, ovviamente, sono pochissimi. Ma alcune ricette si sono salvate e hanno superato l’esame.

Tra una torta sgonfiatissima e un pesce rimasto crudo dopo ore di pentola a pressione, questi tortini di farro, inspiegabilmente, ce l’hanno fatta!

Se anche voi vi chiedete cosa fare in pieno inverno di un sacchettino di farro perlato sopravvissuto in dispensa e non avete voglia di un’insalatona gelata a dicembre, questa ricetta fa decisamente per voi.

Tortini di spinaci e farro

Tortino farro spinaci

Ingredienti per circa 6-7 tortini:
500 gr di spinaci freschi
200 gr di farro
50 gr di parmigiano
2 uova
olio
sale e pepe

Lavare gli spinaci e sbollentarli in acqua bollente per circa 2 minuti. Bollire separatamente in acqua salata anche il farro per circa 20 minuti e scolare.
Tagliare a pezzetti gli spinaci e mescolarsi insieme al farro in una ciotola. Aggiungere le due uova, il parmigiano e un filo di olio. Salare e pepare.
Amalgamare bene il tutto e versare il composto negli stampini (quelli da cupcake o muffin vanno benissimo) dopo averli imburrati e impanati.

Forno: 180°
Tempo: 10 minuti

Sfornare e servire con un filo di olio oppure, come ho fatto io, su una cialda di parmigiano croccante 🙂

Se volete rendere la ricetta più ricca potete aggiungere al composto una mozzarella a cubetti.